.:Home: :Archivio: :Forum:. Ultimo aggiornamento: Domenica, 15 Marzo, 2015

 

.:Sito:.


Home
Cos'è questo sito?
Archivio
Mai dire D&D
Pisquano Fantasy
Download
Contributi esterni


.:Avventure:.


Compagnia dell'Est
Compagnia dei Ghiacci
Compagnia dell'Ovest
Figli del Lupo


.:Forgotten Realms:.


Ambientazione
Cronologia


.:Planescape:.


Ambientazione
La Regola del Tre


.:Sondaggio:.



Archivio sondaggi

COMPAGNIA DELL'EST -> AVVENTURE


21 TARSAK 1368 C.V. - 20 GIUGNO 2004 C.G.


Caio, Alaemos e Cassandra tornano al nascondiglio. Subito vengono avvertiti di prepararsi, a breve ci sarà l'incontro con i baniti ortodossi. Dopo un'ora tutti sono al santuario, Syrus, Caleb, Caio, Sertex, Alaemos e Cassandra. Dopo pochi istanti le porte si aprono e nella sala entrano undici uomini. Il capo si avvicina e Syrus gli va incontro, l'aria è tesa. I due parlano per un po', sembra che stiano raggiungendo un accordo. Le mani pronte sulle armi cominciano a rilassarsi. Syrus stringe la mano del suo interlocutore, l'uomo saluta "bene, siamo d'accordo, hai la parola di Galdus Morgaden!". Sertex ha un sussulto. "Galdus Morgaden è un serpente infido e traditore" recitava il suo diario "deve essere ucciso alla prima occasione". Il chierico si avvicina a Syrus e gli dice che il capo dei baniti ortodossi deve essere eliminato perché li tradirà. Syrus sembra perplesso non capisce le parole di Sertex. "E' lui che ci ha tradito" dice il chierico "l'ho ricordato, Galdus Morgaden ci ha venduto agli uomini di Cyric". Syrus sfodera la spada gridando al tradimento e tutti i suoi uomini lo seguono. Inizia il combattimento e i baniti ortodossi vengono massacrati. "Ora dobbiamo finire il lavoro" dice Syrus "le nostre spie hanno scoperto dove si rifugiano, dobbiamo andare al loro nascondiglio e finirli, altrimenti subiremo le loro rappresaglie.". Subito i guerrieri di Bane si preparano e si mettono in marcia. Lo psionico riprende i sensi e si trascina verso una delle pareti, ascolta attentamente e sente dei rumori dall'altra parte del muro, cerca allora di farsi sentire gridando. Dall'altra parte c'è la cella dove è rinchiuso il suo amico nano che sentendo chiamare da dietro il muro ha un ricordo nitido, una mano si poggia alla parete e una voce ripete la formula "MEGRE'S TALA'M ZULA'K". Il nano esegue l'operazione e magicamente si apre un passaggio. I due si vedono e si riconoscono, sono Ioreb e Cletus "dente di pietra" due vecchi compagni, guerrieri per la fede di Bane. Ioreb vede l'uomo che è stato portato in cella da poco e ha un ricordo, alcuni uomini lo stanno picchiando e lo costringono ad ingoiare una chiave, lui e il nano stanno lì vicino e osservano la scena. Lo psionico racconta tutto al suo amico che capisce cosa deve fare. Si avvicina all'uomo agonizzate e lo colpisce con forza uccidendolo. Prese poi le catene con cui era legato Ioreb usa i ganci di chiusura per aprire lo stomaco del poveretto. I ricordi di Ioreb risultano veri, nelle viscere dell'uomo Cletus trova una chiave. I due provano la chiave sulla serratura della cella e con piacevole sorpresa scoprono che è proprio quella che serve per aprire. Escono allora nel corridoio e vedono che dietro la parete, davanti a quella che ricordano essere la stanza dove vengono custoditi i loro averi, sta una guardia. Ioreb si fa vedere e attira l'uomo che corre subito verso la cella, appena girato l'angolo Cletus lo colpisce violentemente con una torcia trovata lì vicino. Inizia una zuffa furibonda tra la guardia e il nano. Ioreb corre alla stanza che era difesa dalla guardia e recuperata l'ascia del nano la porta velocemente all'amico. Cletus ormai armato riesce ad eliminare l'avversario. I guerrieri di Bane intanto arrivano con due carri ad un mulino. Syrus fa strada e il gruppo entra nell'edificio dove una decina di persone sta lavorando. "Uccideteli tutti" ordina il capo, e i suoi uomini cominciano a menare fendenti. Gli uomini del mulino vengono presi alla sprovvista ed eliminati velocemente. Syrus dice di cercare dappertutto, che da qualche parte ci deve essere un passaggio segreto. Viene trovata una serratura dietro ad alcuni sacchi di farina, ma nessuna chiave. Caio ha un'illuminazione, si ricorda di avere una chiave legata al collo con una catenella; la chiave entra nella serratura, ma non riesce ad aprirla. Caleb allora ha una visione, dice all'amico di girare prima in senso antiorario e poi orario. Caio esegue e il passaggio si apre.

 

< vai all'indice >
.:Forum:.


Indice
Discussioni Generali
Giochi di Ruolo
Appuntamenti
Pisquano Fantasy


.:Varie:.


Link
Contatti
Segnala errori
Disclaimer
Vecchio sito


.:Dice Roller:.


Dice Roller


.:Statistiche:.





 

Tutto il materiale presente in questo sito è © Copyright dei rispettivi proprietari. Pubblicazione amatoriale, intesa al solo scopo d'intrattenimento.