.:Home: :Archivio: :Forum:. Ultimo aggiornamento: Domenica, 15 Marzo, 2015

 

.:Sito:.


Home
Cos'è questo sito?
Archivio
Mai dire D&D
Pisquano Fantasy
Download
Contributi esterni


.:Avventure:.


Compagnia dell'Est
Compagnia dei Ghiacci
Compagnia dell'Ovest
Figli del Lupo


.:Forgotten Realms:.


Ambientazione
Cronologia


.:Planescape:.


Ambientazione
La Regola del Tre


.:Sondaggio:.



Archivio sondaggi

COMPAGNIA DELL'EST -> AVVENTURE


21 TARSAK 1368 C.V. - 27 GIUGNO 2004 C.G.


I guerrieri di Bane entrano nel passaggio segreto aperto da Caio e scendono per la scala a chiocciola che trovano al suo interno. Al piano di sotto si ritrovano nel nascondiglio dei baniti ortodossi e subito si riversano nei corridoi e nelle stanze. I baniti ortodossi allarmati dai rumori di battaglia sentiti al piano superiore li stanno aspettando e i combattimenti presto si estendono a tutto il nascondiglio. Sertex e Pasquale si gettano in una camerata e affrontano sei avversari, Caio, Alaemos e Cassandra ingaggiano un combattimento con quattro guerrieri in un corridoio. Intanto Cletus e Ioreb salgono le scale che portano verso l'uscita dalle prigioni e sentono dei rumori di battaglia e urla, il luogo dove sono rinchiusi è il nascondiglio dei baniti ortodossi. I due cercano di sfruttare la confusione per uscire non visti, ma si ritrovano nel corridoio in cui stanno combattendo Caio e i suoi amici, anche Cletus sfodera l'arma e si getta nella mischia. Caleb e Sertex grazie ad un incantesimo di suggestione di massa lanciato dal chierico grazie al potere del Mantello della Passione ora in suo possesso, hanno facilmente la meglio sugli avversari e possono correre all'ingresso del tempio dove si raccolgono le ultime forse avversarie. Nella grande sala un chierico difeso da quattro guerrieri e due golem di pietra è pronto ad affrontare i nemici. I due affrontano in combattimento i guerrieri, mentre il chierico li bersaglia con i suoi incantesimi. Dopo alcuni minuti accorrono anche Caio e Cletus che hanno sconfitto i propri avversari e si gettano contro il chierico, ma i due golem si parano di fronte a loro e li attaccano. I mostri sono nemici terribili dalla grande forza e Sertex evoca magicamente alcuni animali per aiutare i compagni in difficoltà. Caio e Cletus combattono valorosamente, ma la potenza dell'avversario è insostenibile e alla fine il nano viene raggiunto da un colpo mortale e cade a terra. Cletus "dente di pietra" o Showtime figlio di Halftime è morto come avrebbe voluto, affrontando un nemico in battaglia; forse in punto di morte ha riacquistato la sua memoria e ha capito finalmente la verità sulla sua identità, ma questo ormai non ha più importanza. Il chierico banita ortodosso si avvicina a Caio che riesce finalmente ad eliminare uno dei golem; l'uomo osserva il guerriero con odio e, recitata una formula, lo tocca. Gli occhi del mezzorco si sbarrano e poi lentamente perdono lucidità, lo spadone scivola dalle mani e il corpo cade a terra senza vita. Il potente incantesimo distruggere viventi ha raggiunto il suo scopo. Caleb vede i suoi compagni caduti e si getta contro al golem che ancora si para tra lui e il chierico. Il religioso soddisfatto per l'eliminazione dei due avversari si avvicina al paladino e lo attacca. Sertex lancia nell'area un incantesimo di silenzio per evitare al chierico di lanciare altri micidiali incantesimi. Lo scontro è durissimo, ma alla fine il golem e il chierico vengono eliminati. I guerrieri di Bane hanno vinto, il covo dei baniti ortodossi è distrutto, ma due compagni giacciono a terra senza vita. Cassandra piange sul corpo del suo amato Caio e Syrus ordina ai suoi uomini di recuperare i cadaveri e riportarli al loro nascondiglio.

 

< vai all'indice >
.:Forum:.


Indice
Discussioni Generali
Giochi di Ruolo
Appuntamenti
Pisquano Fantasy


.:Varie:.


Link
Contatti
Segnala errori
Disclaimer
Vecchio sito


.:Dice Roller:.


Dice Roller


.:Statistiche:.





 

Tutto il materiale presente in questo sito è © Copyright dei rispettivi proprietari. Pubblicazione amatoriale, intesa al solo scopo d'intrattenimento.