.:Home: :Archivio: :Forum:. Ultimo aggiornamento: Domenica, 15 Marzo, 2015

 

.:Sito:.


Home
Cos'è questo sito?
Archivio
Mai dire D&D
Pisquano Fantasy
Download
Contributi esterni


.:Avventure:.


Compagnia dell'Est
Compagnia dei Ghiacci
Compagnia dell'Ovest
Figli del Lupo


.:Forgotten Realms:.


Ambientazione
Cronologia


.:Planescape:.


Ambientazione
La Regola del Tre


.:Sondaggio:.



Archivio sondaggi

COMPAGNIA DEI GHIACCI -> AVVENTURE


12 ALTURIAK 1373 C.V. - 29 AGOSTO 2007 C.G.

Il gruppo entra in un ascensore per scendere al piano interrato del laboratorio di Vacharos. Ci sono due leve da tirare, una nera e una verde e Rufio decide di tirare la verde. Le porte si chiudono, ma il cubicolo invece di scendere viene invaso da una scarica di raggi violetti. Tutti gli occupanti vengono colpiti e feriti, ma il giovane corpo di Metello non sopporta la scarica magica e finisce disintegrato. La compagnia perde presto un elemento le cui ceneri vengono raccolte in un sacchetto da Vrinack per essere riconsegnate a Kyatos.

Viene tirata la seconda leva e questa volta l'ascensore scende al piano inferiore. La compagnia si ritrova in un corridoio che gira attorno ad un profondo abisso senza fondo. Sei zombi biomeccanici proteggono tre porte. I tre mostri attaccano subito e Dargo, riconoscendo montati al posto del loro braccio sinistro, i lanciafiamme necrotitici già affrontati si ritira lasciando combattere i suoi compagni. Sono Usdiba e Rufio ad affrontare gli avversari, mentre Vrinack, nascosto nelle ombre, ispeziona le porte. I zombi biomeccanici si trovano subito in difficoltà contro il potere degli avventurieri e, come se non bastasse, quando i primi vengono eliminati interviene anche Dargo che sbilancia le sorti del combattimento a favore della compagnia.

Mentre la battaglia infuria dalle profondità del pozzo si solleva uno spaventoso Dabus non-morto, ma anche lui viene affrontato con decisione e ricacciato nell'abisso. Eliminati gli avversari gli avventurieri riprendono l'ispezione. La stanza che sulla mappa di Parafasti viene indicata come deposito di necrotite e immersa in un profondo buio magica e il gruppo decide di evitarla. Vienecontrollata con cura invece la stanza delle prigioni, ma tutte i pozzi in cui sono rinchiusi i prigionieri, una volta perti, rivelano una creatura mostruosa o nulla.
Il profeta Mòlo non si trova nelle prigioni quindi la compagnia si appresta ad ispezionare l'ultima stanza, il laboratorio di Vacharos.


Dopo aver superato indenne un corridoio di trappole il gruppo si ritrova nell'empio laboratorio del liche. Strumenti e diavolerie di ogni genere sono ovunque, ma sopratutto incantenato all'interno di una barriera magica c'è il profeta Mòlo. Rufio corre a liberarlo mentre i suoi compagni ispezionano la stanza e Dargo sfoga i suoi istinti spaccando una specie di grandi incubatrici. Improvvisamente la stanza è riempita da una spaventosa tempesta di fuoco, il lich è arrivato.

Vacharos è uno spaventoso mostro in cui un pesante corpo meccanico sostituisce gran parte delle parti biologiche. Dargo si scaglia contro l'avversario in preda alla furia, ma si accorge che una barriera invisibile gli impedisce di avvicinarsi. Vrinack si porta in disparte e Rufio libera Mòlo. Intanto Vacharos e Usdiba si scambiano attacchi magici, ma il lich sembra in posizione di vantaggio. Usdiba allora attiva un campo anti-magia e affiancato Dargo si lancia contro il nemico per annullare le sue difese magiche.
La mossa funziona e il lich viene colpito duramente da Dargo. Presto il mostro si trova in difficoltà e azionato il potere del bastone che ha con sé, sparisce nel nulla trasportato chissà dove.

A questo punto Dargo è ancora in stato di furia combattiva e Usdiba si allontana velocemente dalla stanza per evitare di essere attaccato. Il troll si getta verso la porta e Vrinack lo colpisce con una freccia. La mossa è sbagliata perché Dargo si scaglia contro il ladro che si vede costretto a nascondersi nelle ombre. La compagnia torna nei pressi del pozzo senza fondo e non fa tempo a prendere fiato che dalle profondità sale di nuovo il dabus non-morto. Questa volta viene bersagliato da Usdiba e Rufio ed infine scacciato dal chierico.

Il gruppo non riesde a prendere fiato che dalla porta che conduce al deposito di necrotite esce di nuovo Vacharos più furioso che mai. Il lich crea un muro di pietra intrappolando sé stesso con Dargo, Rufio e Mòlo. Usdiba riesce a creare un buco nella parete ber colpire il lich con i suoi incantesimi, ma Vacharos sembra tornato in forse e Dargo non riesce a raggiungerlo in quanto l'avversario si solleva camminando nell'aria. Rufio si trasporta magicamente dall'altra parte della parete com il profeta Mòlo e inzia anche lui ha bersagliare il lich. Dargo invece inizia a colpire la parete per aprire un varco.

Vacharos scaglia potenti attacchi di energia negativa contro gli avversari e infine Rufio, cade privo di vita. Il gruppo decide di fuggire e, anche Dargo, che ha ormai aperto un passaggio attraverso la parete corre verso l'ascensore.

 

< vai all'indice >
.:Forum:.


Indice
Discussioni Generali
Giochi di Ruolo
Appuntamenti
Pisquano Fantasy


.:Varie:.


Link
Contatti
Segnala errori
Disclaimer
Vecchio sito


.:Dice Roller:.


Dice Roller


.:Statistiche:.





 

Tutto il materiale presente in questo sito è © Copyright dei rispettivi proprietari. Pubblicazione amatoriale, intesa al solo scopo d'intrattenimento.