.:Home: :Archivio: :Forum:. Ultimo aggiornamento: Domenica, 15 Marzo, 2015

 

.:Sito:.


Home
Cos'è questo sito?
Archivio
Mai dire D&D
Pisquano Fantasy
Download
Contributi esterni


.:Avventure:.


Compagnia dell'Est
Compagnia dei Ghiacci
Compagnia dell'Ovest
Figli del Lupo


.:Forgotten Realms:.


Ambientazione
Cronologia


.:Planescape:.


Ambientazione
La Regola del Tre


.:Sondaggio:.



Archivio sondaggi

FIGLI DEL LUPO -> AVVENTURE


25/27 HAMMER 1371 C.V. - 4 NOVEMBRE 2010 C.G.

I Figli del Lupo si recano nel luogo indicato dalla strega dove trovare l'uovo di viverna da lei richiesto. Si arrampicano con qualche difficoltà su di una parete rocciosa e si ritrovano su di un altipiano dove a breve distanza vedono un grosso nido. Gulden Draak e Cosmak fanno per avvicinarsi, ma Grogdush vede distante nel cielo una sagoma scura che sta calando sui due. Gli orchi si preparano al combattimento e in un attimo si ritrovano addosso una viverna infuriata che morde e graffia saettando nell'aria un micidiale pungiglione. Gulden Draak che è appena stato ingigantito da Jarka è il bersaglio preferito del mostro che lo colpisce più volte. Gli orchi però sono tanti e agguerriti e circondata la creatura la bersagliano di colpi. In breve la viverna cade senza vita.

Il gruppo raggiunge il nido e trova tre uova. Vengono prese tutte e gli orchi tornano dalla strega. Galulas si mostra contenta dei doni ricevuti e riferisce quello che sa del cristallo magico trovato nella rocca dei goblin.
"C'era un tempo" racconta "in queste terre un grande potere di cui oggi si è persa la memoria. Questo potere era così grande che rischiava di sbilanciare l'equilibrio tra bene e male, al punto che contro di esso si levò una forza contrastante. Tale forza non riuscì a distruggerlo, ma lo intrappolò in 4 cristalli. Poi fece in modo che si perdesse la memoria di quegli eventi così che nessuno cercasse di liberarlo di nuovo."
La strega dice che uno di quei cristalli è quello in possesso di Vaug e riferisce di aver indicato all'orco il luogo dove trovarne un secondo. Gli orchi chiedono quale sia questo posto e vengono accontentati. Chiedono anche se la strega sappia dove trovare gli altri, ma Galulas dice di non saperlo. Rivela però un nome, Kotropos, anche se non sa né chi sia, o cosa sia, né dove si trovi, ma che è un nome legato alla storia dei quattro cristalli.

Gli orchi si congedano e decidono di lasciare la palude per poi accamparsi. Mentre però camminano improvvisamente Gulden Draak sente un sibilo e un grido stridulo e fa appena in tempo a vedere una viverna che piomba in picchiata su di lui. L'animale attacca l'orco con furia e lo colpisce ripetutamente, avvelenandolo anche con il suo pungiglione. In pochi istanti Gulden Draak cade in fin di vita. Subito i suoi compagni circondano il mostro che si dirige verso Barrek. Il bardo capisce che la viverna sta cercando le uova rubate nel nido e lascia a terra quella in suo possesso avvicinandosi al compagno caduto per salvarlo. La viverna si getta contro Tog che le sbarra la strada verso l'uovo e lo colpisce con il pungiglione avvelenandolo. L'orco indebolito dal veleno abbassa la guardia per un attimo, ma la distrazione gli è fatale. La viverna scatta in avanti e con un tremendo colpo delle sue fauci stacca di netto la testa del malcapitato. I Figli del Lupo, increduli, si scagliano in massa contro la creatura e, infine, Trilug con un tremendo colpo della sua ascia la fa stramazzare al suolo.

Ruuk grida di rabbia e distrugge l'uovo poggiato a terra, Gulden Draak appena rialzatosi dopo aver ricevuto le prime cure resta incredulo nel vedere il compagno morto. Il corpo viene preso e portato fuori dalla palude dove viene cremato e celebrato come si addice ad un Figlio del Lupo. La notte trascorre senza altri problemi e la mattina seguente gli orchi, anche se con la morte nel cuore, riprendono la loro marcia.

Camminano per un altro giorno intero e, a un certo punto, si trovano ad attraversare una stretta gola tra le rocce. Improvvisamente dietro di loro sentono un rumore e vedono delle rocce cadere alle loro spalle bloccando la strada. Immediatamente numerosi gnoll si affacciano sopra di loro minacciandoli con archi e frecce. Gli orchi sono già pronti per la battaglia quando una voce spezza la tensione: "Amici!". Si tratta si Skyut lo gnoll che i Figli del Lupo avevano librato nella rocca dei goblin. Lo gnoll racconta che Vaug e il suo gruppo sono passati il giorno precedente e hanno pagato i suoi compagni perchè attaccassero i Figli del Lupo. Il capo delle iene umanoidi si mostra compiacente per l'intercessione di Skyut e dice che lascerà passare gli orchi se pagheranno una piccola cifra. Gli orchi sono refrattari a subire ricatti e la tensione torna a crescere. A spezzarla ci pensa Barrek che interviene nella discussione e con la sua dialettica favoleggia di storie ed eroiche gesta di gnoll alleati agli orchi. Alla fine il capo degli gnoll decide di lasciar passare gli orchi.

La marcia procede senza altre soste e il gruppo raggiunge le macerie coperte di rampicanti di un'antica cittadina dove Hig trova le tracce di Vaug. Le impronte sembrano indicare che l'orco e i suoi compagni siano entrati in un tunnel nascosto sotto le rocce. Anche i Figli del Lupo entrano e, dopo un breve tragitto, si trovano di fronte ad un ampia scalinata sotterranea che conduce a tre grandi porte di pietra. Sembra che gli orchi siano giunti al luogo dove è nascosto il secondo cristallo e presto, finalmente, incontreranno Vaug.

 

< vai all'indice >
.:Forum:.


Indice
Discussioni Generali
Giochi di Ruolo
Appuntamenti
Pisquano Fantasy


.:Varie:.


Link
Contatti
Segnala errori
Disclaimer
Vecchio sito


.:Dice Roller:.


Dice Roller


.:Statistiche:.





 

Tutto il materiale presente in questo sito è © Copyright dei rispettivi proprietari. Pubblicazione amatoriale, intesa al solo scopo d'intrattenimento.