.:Home: :Archivio: :Forum:. Ultimo aggiornamento: Domenica, 15 Marzo, 2015

 

.:Sito:.


Home
Cos'è questo sito?
Archivio
Mai dire D&D
Pisquano Fantasy
Download
Contributi esterni


.:Avventure:.


Compagnia dell'Est
Compagnia dei Ghiacci
Compagnia dell'Ovest
Figli del Lupo


.:Forgotten Realms:.


Ambientazione
Cronologia


.:Planescape:.


Ambientazione
La Regola del Tre


.:Sondaggio:.



Archivio sondaggi

COMPAGNIA DELL'OVEST -> AVVENTURE


20 ELEASIAS 1371 C.V. - 1 NOVEMBRE 2007 C.G.

Sgominata la banda di adoratori di Shar e tornati a Sundabar, gli avventurieri non hanno l'accoglienza che si aspettano da Helm Dwarf-friend. Il signore della città infatti li aveva mandati a Deadsnow in rappresentanza delle Marche d'Argento e il loro comportamento da mercenari lo ha messo in imbarazzo con Lady Arletha Icespear, nobile del paese e capo nominale della comunità. Pertanto il gruppo viene ricompensato come pattuito e viene congedato senza ricevere altri incarichi.

Indecisi sul da farsi gli avventurieri restano qualche tempo a Sundabar. Dopo qualche giorno Johanna e Messi, mentre stanno bevendo qualcosa alla locanda del Fuoco Imperituro, incontrano uno gnomo di nome Samuorik. Dice di avere una mappa per un tesoro, il tesoro perduto del drago Zorgantos. La leggenda dice che il tesoro è in un luogo in cui nessun uomo può arrivare. Ma lui dice di conoscere qualcuno che può.
Ha lavorato diverso tempo con uno della sua razza che era imbarcato con il leggendario Capitano Corvo Nero, colui che si dice possa fare vela per qualunque destinazione. I due sono diventati amici e lo gnomo ex marinaio gli ha proposto di imbarcarsi e gli ha lasciato una bussola particolare che indica in ogni momento la posizione dell'Arcadia, la nave di Corvo Nero.
Se vuole lo gnomo potrà raggiungere la nave e prestare servizio per un periodo di prova, se lo supererà sarà arruolato a tempo indeterminato.

Samuorik spiega che purtroppo la bussola gli è stata sottratta da un vagabondo, ma che non dovrebbe essere molto difficile ritrovarlo. Johanna e Messi sono incuriositi dalla storia e decidono intanto di aiutare lo gnomo a ritrovare la bussola. Un ragazzo, che ha sentito la discussione si avvicina al gruppetto. Si tratta di Tealk paladino di Tyr che ha appena terminato l'addestramento e sta cercando un gruppo con il quale unirsi per portare la legge nei luoghi dove non è ancora arrivata. Johanna soppesa il nuovo arrivato e dice che è il benvenuto. La compagnia ha un nuovo membro.

Il gruppetto si sposta nel luogo dove spesso si ritrovano i mendicanti e presto viene avvistato il vecchio che ha derubato lo gnomo. Si tratta di un senzatetto che chiede l'elemosina in compagnia del suo fedele topo. Gli avventurieri si avvicinano e dicono di cercare una bussola che lo gnomo si è perso. Il vecchio dice che ha trovato l'oggetto, ma lo ha venduto ad un tizio che aveva l'aria del mago poco fuori città. In cambio dell'offerta di un pranzo il mendicante accetta di accompagnare il gruppo dove ha incontrato l'uomo e presto il gruppo si ritrova fuori Sundabar, ai bordi di una palude. Le ricerche non portano a nulla, ma presto cominciano a spuntare strani cartelli che sembrano rivolgersi direttamente agli avventurieri dicendo che devono tenersi alla larga. Viene anche specificato che uno di loro non è il benvenuto. Non sapendo di chi si tratta Johanna decide di proseguire da sola, visto che le iscrizioni si riferivano a qualcuno di sesso maschile. Messi però non accetta di mandarla da sola e la segue. Presto gli altri tre vengono attaccati da strane lucertole umanoidi e la sacerdotessa e il guerriero devono tornare indietro a difendere i propri compagni. I lucertoloidi vengono sconfitti e il loro capo spiega di lavorare per un mago che vive in quella palude e che non vuole intrusi.

Il gruppo continua convinto di essere sulla strada giusta e trova una capanna posta su di un isolotto al centro di un acquitrino. Gli avventurieri fanno per avvicinarsi, ma una voce intima loro di andarsene. Johanna cerca di convincere l'interlocutore ha discutere la cessione della bussola, ma questi sembra interessato solo ad essere la sciato in pace. Gli avventurieri allora cercano di avvicinarsi ancora di più, ma vengono bersagliati da una serie di dardi incantati. Tealk si precipita dentro la tenda subito seguito da Johanna. Nel buio dell'interno si intravede un uomo seduto su di una sedia. L'uomo minaccia i due ordinando di allontanarsi. Il paladino gli si avvicina e scopre che si tratta di uno spaventapasseri. Lo colpisce con la spada, ma l'azione provoca un'esplosione che lo ferisce e comincia a far bruciare la capanna. Intanto dall'esterno partono altri dardi incantati e questa volta si capisce chi è il mago. Si tratta del vagabondo che smette le spoglie del vecchio mendicante e comincia a formulare incantesimi di attacco. Messi gli si getta contro, ma il topo si frappone tra i due trasformandosi in una creatura umanoide dalle fattezze di ratto, si tratta di un ratto mannaro. Lo scontro è breve, Messi fatica a colpire il licantropo, ma Johanna riduce al silenzio il mago grazie ad un incantesimo e subito dopo evoca un orso bruno celestiale che si scaglia contro il ratto mannaro. Il mago tenta la fuga, ma dall'acqua saltano fuori due lucertoloidi che liberi dal gioco dell'uomo si vendicano uccidendolo. Il licantropo allora assume di nuovo la forma di topo e fugge. Sul corpo del mago viene trovata la bussola dello gnomo.
Finalmente gli avventurieri possono tornare a Sundabar e riunirsi al resto del gruppo per imbarcarsi in una nuova avventura.

 

< vai all'indice >
.:Forum:.


Indice
Discussioni Generali
Giochi di Ruolo
Appuntamenti
Pisquano Fantasy


.:Varie:.


Link
Contatti
Segnala errori
Disclaimer
Vecchio sito


.:Dice Roller:.


Dice Roller


.:Statistiche:.





 

Tutto il materiale presente in questo sito è © Copyright dei rispettivi proprietari. Pubblicazione amatoriale, intesa al solo scopo d'intrattenimento.