.:Home: :Archivio: :Forum:. Ultimo aggiornamento: Domenica, 15 Marzo, 2015

 

.:Sito:.


Home
Cos'è questo sito?
Archivio
Mai dire D&D
Pisquano Fantasy
Download
Contributi esterni


.:Avventure:.


Compagnia dell'Est
Compagnia dei Ghiacci
Compagnia dell'Ovest
Figli del Lupo


.:Forgotten Realms:.


Ambientazione
Cronologia


.:Planescape:.


Ambientazione
La Regola del Tre


.:Sondaggio:.



Archivio sondaggi

COMPAGNIA DELL'OVEST -> AVVENTURE


16/17 ELEINT 1371 C.V. - 10 GENNAIO 2008 C.G.


Uno dei passaggi conosciuto per Sottomonte è nella locanda il Portale Spalancato di proprietà dell'ex combattente Durnan. Gli avventurieri si recano di buon mattino alla locanda e chiedono di poter accedere al dungeon. Durnan cerca di dissuaderli. Racconta che Sottomonte è un intricato dedalo di cunicoli e caverne dal quale è quasi impossibile uscire. Come se non bastasse il luogo è opera del mago pazzo Halaster Blackcloak che vi si è ritirato collezionando tesori, oggetti magici e creature mostruose. Gli avventurieri non si lasciano persuadere ad abbandonare la missione e entrano nel portale che li conduce a Sottomonte. Si ritrovano in una galleria naturale completamente buia. Esplorandola si accorgono di trovarsi in una fitta serie di tunnel e caverne, in cui è molto difficile orientarsi.

L'esplorazione prosegue per diverso tempo finchè il gruppo non si trova in una grotta molto particolare. Le cui pareti, compresi il pavimento e il soffitto, sono completamente ricoperte di scritte, segni e disegni. Un'infinità di frasi mescolate scritte in lingue diverse, rune, termini dal significato ignoto, frasi apparentemente senza senso (la luna vieppiù si fa bella di blu, andare al fiume placa la fame d'arsura, 3 giraffe glabre si impollinano di sorrisi,…) si intersecano a disegni geometrici, schizzi che rappresentano anatomie umane e animali, progetti di macchinari per usi sconosciuti, disegni dai tratti infantili, scarabocchi senza senso. Il tutto mescolato senza un ordine preciso in una caos incomprensibile. Hugh e Mmporg esaminano attentamente gli scritti e il nano dopo pochi istanti resta incantato a guardarli. Lentamente li vede muoversi, mescolarsi, prendere forme diverse, quasi ad assumere un significato come se descrivessero una mappa o un progetto. Jill si accorge che il compagno è rimasto come in trance ad osservare quegli strani disegni e lo scuote per farlo tornare in sé. Il nano lo guarda con occhi vitrei e recita meccanicamente una strana frase: "la baronessa di Simplici sa chi ha salvato il gatto". Subito dopo riprende coscienza e non ricorda quasi nulla di quello che gli è successo.

Il gruppo si appresta ad uscire dalla stanza, ma mentre lo fa alcune trappole magiche vengono attivate e alcuni tra gli avventurieri subiscono qualche lieve danno.
Continua l'esplorazione di Sottomonte e gli avventurieri si trovano in una grande grotta piena di stalattiti e stalagmiti dove vengono attaccati da un gruppo di mantoscuro, che comunque vengono eliminati abbastanza agevolmente.
Gli avventurieri proseguono e trovano una piccola grotta che sembra essere stata abitata di recente. Ci sono un pagliericcio e qualche resto puzzolente di animale morto. Nell'aria aleggia una pungente puzza di urina.

La compagnia fa per lasciare il luogo, ma viene raggiunta da una voce tonante: "Chi siete? Cosa fate nella mia casa?".
Gli avventurieri si voltano e vedono un vecchio ricoperto di stracci e con lunghi capelli spettinati. Si giustificano e si presentano. L'uomo dice loro di essere Halaster Blackcloak. Ha un modo di fare piuttosto pittoresco e un atteggiamento decisamente scorbutico e prepotente, ma gli avventurieri fanno finta di nulla temendo il potere del potente mago. Il solo Mmporg risponde a tono e offeso dal vecchio tenta di attaccarlo, ma Jill lo sgambetta facendolo cadere a terra. Il nano si rialza stizzito e si porta in testa al gruppo per evitare di nuovo di parlare con il vecchio.

Gli avventurieri chiedono di Kova e l'uomo rivela di averlo incontrato qualche giorno prima. Lo gnomo si sarebbe fermato qualche tempo in quel luogo per poi ripartire dicendo di voler esplorare i livelli più bassi. Sembra che abbia detto che avrebbe raggiunto l'antro del pipistrello e da lì avrebbe proseguito. Il vecchio si dice disposto ad accompagnare il gruppo in quel luogo.

La compagnia dunque si rimette in marcia, questa volta guidata da uno strano cicerone. L'uomo sembra decisamente folle. Continua a sussurrare e parlottare da solo come se si rivolgesse a qualcun altro, adotta metodi decisamente assurdi per decidere quale via seguire e tutto quello che dice e fa è prova di un grave disturbo mentale.
La marcia prosegue per un giorno intero fin quando Mmporg in un tunnel si trova di fronte ad una figura umanoide trasparente, che fluttua a mezz'aria emettendo una spettrale luminescenza azzurrognola. Il nano si avvicina per vedere di cosa si tratti e Johanna lo segue da vicino. La figura si avvicina lentamente, ma improvvisamente fa uno scatto in avanti gettandosi contro i due avventurieri con uno straziante grido. Il nano e la sacerdotessa fanno appena in tempo a vedere il volto contorto di un vecchio, che la creatura li attraversa lasciandoli per un attimo senza fiato e con una sensazione di gelo che attanaglia le membra. L'essere sparisce passando acconto agli altri e il gruppo può proseguire.

Raggiunta una grotta la compagnia decide di accamparsi per riposare e ancora una volta deve assistere alle strampalate stranezze del vecchio. Dopo una lunga dormita il gruppo si rimette in marcia e prosegue attraversando grotte e cunicoli per quasi un'altra intera giornata. Alla fine Jill si decide a chiedere al vecchio quanto manchi ancora per raggiungere l'antro del pipistrello, ma la risposta che riceve non è per nulla rassicurante. L'uomo sembra non ricordare di aver mai parlato di tale luogo né di aver mai detto di aver incontrato uno gnomo. Gli avventurieri restano senza parole, cominciano a dubitare dell'identità del vecchio e delle sue reali intenzioni.
L'uomo legge nei loro occhi il disagio e il senso di disorientamento e ne sembra soddisfatto. Li guarda con un ghigno e svanisce nel nulla in una risata. Le sue ultime parole suonano come una condanna: "Benvenuti a Sottomonte".

 

< vai all'indice >
.:Forum:.


Indice
Discussioni Generali
Giochi di Ruolo
Appuntamenti
Pisquano Fantasy


.:Varie:.


Link
Contatti
Segnala errori
Disclaimer
Vecchio sito


.:Dice Roller:.


Dice Roller


.:Statistiche:.





 

Tutto il materiale presente in questo sito è © Copyright dei rispettivi proprietari. Pubblicazione amatoriale, intesa al solo scopo d'intrattenimento.