.:Home: :Archivio: :Forum:. Ultimo aggiornamento: Domenica, 15 Marzo, 2015

 

.:Sito:.


Home
Cos'è questo sito?
Archivio
Mai dire D&D
Pisquano Fantasy
Download
Contributi esterni


.:Avventure:.


Compagnia dell'Est
Compagnia dei Ghiacci
Compagnia dell'Ovest
Figli del Lupo


.:Forgotten Realms:.


Ambientazione
Cronologia


.:Planescape:.


Ambientazione
La Regola del Tre


.:Sondaggio:.



Archivio sondaggi

COMPAGNIA DELL'OVEST -> AVVENTURE


20 UKTAR / 23 NIGHTAL 1371 C.V. - 4 NOVEMBRE 2008 C.G.


L'Arcadia riprende il suo viaggio di ritorno verso le Marche d'Argento e la navigazione procede tranquilla fino al continente. Arrivata alla costa della spada però deve attraccare nei pressi di un piccolo villaggio per delle riparazioni. Gli avventurieri sapendo di dover aspettare qualche giorno prima di poter ripartire decide di raggiungere il villaggio di Uskarn.
Sulla via lungo la costa però si imbattono in un gruppo di arpie impegnate a contendersi un corpo adagiato sul bagnasciuga. I mostri vengono attaccati e sconfitti e gli avventurieri recupera il cadavere e lo porta al villaggio per dargli degna sepoltura. Si scopre allora che l'uomo è Philpert un vecchio un po' pazzo che qualche tempo prima si era ritirato sull'isola di Firewatch. Si tratta di un isolotto a poca distanza dalla costa dove un tempo c'era una piccola fortezza con un faro adibita e torre di guardia dove una piccola guarnigione doveva controllare che la costa non venisse assaltata dai pirati. Ora la fortezza è abbandonata e da qualche tempo viene utilizzata da un gruppo di pacifici eremiti. L'uomo sembra morto di stenti dopo aver percorso la traversata a nuoto così la gente di Uskarn si mostra preoccupata per quello che può essere successo agli eremiti di Firewatch. Gli avventurieri allora decidono di recarsi sul luogo e si imbarcano sul traghetto che ogni giorno compie la traversata per portare provviste.

Dopo circa tre ore di viaggio la compagnia sbarca a Firewatch in vista della fortezza. Il gruppo si avvicina e sente suonare la campana. Subito una creatura volante simile ad un uccello si cala nella torre campanaria e non ne esce più. Gli avventurieri raggiungono l'edificio ed entrano nella cinta muraria senza incontrare nessuno. Una volta entrati iniziano a visitare velocemente le diverse aree della fortezza, ma anche all'interno non trovano nessuno. Anzi da quanto si vede sembra che poco tempo prima ci sia stata una colluttazione, oggetti e mobili sono rotti e sul pavimento si trovano tracce di sangue non più vecchie di un giorno. Gli avventurieri continuano la loro esplorazione della fortezza che in alcune parti sembra abbandonata e malmessa da diverso tempo. Al punto che Tealk e Johanna attraversando un camminatoio di legno lo vedono crollare sotto i loro piedi e cadono rovinosamente subendo qualche ferita.

Il gruppo cerca la via per la torre campanaria dove spera di trovare chi ha suonato la campana quando è sbarcato il traghetto. In breve la via per la torre viene trovata e gli avventurieri raggiungono la cella campanaria. La scena che si trovano di fronte è raccapricciante. Un uomo giace morto in una pozza di sangue. Il petto squarciato e il cuore strappato di netto. Vicino a lui sul pavimento prima di morire è riuscito a scrivere "ATTI AL MARE". Gli avventurieri stanno ancora cercando di capire cosa sia successo quando vedono avvicinarsi un'ombra umana. Si voltano, ma quello che si trovano di fronte è tutt'altro che umano. Si tratta di un mostro con corpo di aquila gigante e la testa di un alce infernale. E' un perython e sembra affamato. Lo scontro sta per cominciare.

 

< vai all'indice >
.:Forum:.


Indice
Discussioni Generali
Giochi di Ruolo
Appuntamenti
Pisquano Fantasy


.:Varie:.


Link
Contatti
Segnala errori
Disclaimer
Vecchio sito


.:Dice Roller:.


Dice Roller


.:Statistiche:.





 

Tutto il materiale presente in questo sito è © Copyright dei rispettivi proprietari. Pubblicazione amatoriale, intesa al solo scopo d'intrattenimento.