.:Home: :Archivio: :Forum:. Ultimo aggiornamento: Domenica, 15 Marzo, 2015

 

.:Sito:.


Home
Cos'è questo sito?
Archivio
Mai dire D&D
Pisquano Fantasy
Download
Contributi esterni


.:Avventure:.


Compagnia dell'Est
Compagnia dei Ghiacci
Compagnia dell'Ovest
Figli del Lupo


.:Forgotten Realms:.


Ambientazione
Cronologia


.:Planescape:.


Ambientazione
La Regola del Tre


.:Sondaggio:.



Archivio sondaggi

COMPAGNIA DELL'OVEST -> AVVENTURE


13/14 HAMMER 1372 C.V. - 22 DICEMBRE 2008 C.G.


Gli avventurieri entrano nel grande tumulo e attraverso un passaggio segreto scoprono una serie di cunicoli pieni di trappole e non morti che conducono in un complicato labirinto. Al centro del labirinto trovano una scala che porta in un sepolcro sotterraneo dove giace la tomba del Signore della Guerra. Stanno ancora esaminando il sarcofago quando una voce tenebrosa li fa sobbalzare. Davanti a loro si trova quello che era il Signore della Guerra, un corpo parzialmente decomposto ricoperto da una pesante armatura. Il non morto accusa gli avventurieri di essere dei ladri intenzionati a saccheggiare la sua tomba, ma essi si difendono raccontando di essere lì solo per indagare su quanto sta succedendo in quelle terre. Il cavaliere non è convinto e chiede di sfidare a duello uno degli avventurieri perchè dimostri di essere degno. Tealk si offre volontario e il duello ha inizio.

I due combattenti sono molto abili, ma il Signore della Guerra dimostra che le doti che lo hanno reso famoso in vita non sono sparite. Alla fine Tealk sta per cadere quando il non-morto cala il colpo finale. Il cavaliere però trattiene l'arma e risparmia il paladino che ammette la sconfitta. Il Signore della Guerra riconosce comunque l'abilità e la nobiltà dell'avversario e offre il suo aiuto agli avventurieri. Dice di non sapere nulla riguardo a quanto sta accadendo ad Ossington, lui si tiene lontano dalle vicende dei viventi e se ne resta chiuso nel suo sepolcro. Racconta però quanto è accaduto nei secoli passati quando era ancora in vita. A quei tempi un grande drago rosso attaccò la regione distruggendo la foresta e la comunità dei druidi che vi risiedeva. L'unica druida sopravvissuta si propose di fa risorgere la foresta e utilizzò i suoi poteri per trasformare in esseri umani gli animali della foresta in modo che potessero aiutarla nell'opera. Tali informazioni non sembrano essere utili per scoprire cosa stia accadendo, d'altra parte il Signore della Guerra assicura di non sapere nulla del cavaliere che sta terrorizzando gli abitanti di Ossington e che nessuno dei suoi servitori è implicato. Nonostante le rimostranze di Johanna che intenderebbe distruggere il non morto il gruppo decide di salutare cortesemente e lasciare il Signore della Guerra nella tranquillità del suo sepolcro.

La Compagnia riprende la marcia e raggiunge la collina del Cavallo Rosso, una collinetta sulla quale è raffigurata un animale stilizzato, un cavallo appunto o come alcuni credono il drago che anticamente depredò la zona. Alla base della collina c'è un laghetto di acqua sporca e tinta di rosso dalla creta delle rocce circostanti. Ai bordi del laghetto gli avventurieri vedono apparire dal nulla il cavaliere. Questa volta non li attacca, ma se ne sta fermo ad osservarli. E' Tealk a fare la prima mossa lanciandosi contro l'avversario. Il cavaliere allora sfodera la spada e carica. Inizia un nuovo durissimo combattimento. Questa volta il cavaliere usa poteri tenuti nascosti nei primi incontri, terrorizzando gli avversari con lo spettrale fragore degli zoccoli del suo cavallo o scagliandoli in aria con la telecinesi. Alla fine la compagnia ottieni di nuovo la vittoria, ma a duro prezzo.

 

< vai all'indice >
.:Forum:.


Indice
Discussioni Generali
Giochi di Ruolo
Appuntamenti
Pisquano Fantasy


.:Varie:.


Link
Contatti
Segnala errori
Disclaimer
Vecchio sito


.:Dice Roller:.


Dice Roller


.:Statistiche:.





 

Tutto il materiale presente in questo sito è © Copyright dei rispettivi proprietari. Pubblicazione amatoriale, intesa al solo scopo d'intrattenimento.