.:Regolamento:.

 

Siamo giunti alla 6° edizione del Pisquano Fantasy e quest'anno, più che mai, la vittoria potrebbe essere di prestigio. Questo perchè le cinque edizioni precedenti hanno avuto vincitori diversi e nel 2006 qualcuno potrebbe portare a due i suoi successi, salendo al primo posto solitario nel palmares del Pisquano Fantasy (sempre che Mic non decida finalmente di metterci un po' di impegno e non riesca a piazzare il suo primo successo).
Per ottenere tutto questo e per imprimere a chiare lettere il proprio nome nell'albo d'oro del Pisquano Fantasy bisogna però fare punti e per fare punti bisogna inanzitutto giocare di ruolo (perchè, con buona pace del Gabbo, il Dungeon non è un gioco di dadi e vince chi gioca meglio ).
Come di consueto i punti verranno assegnati dal master in base a regole ben precise e possono essere suddivisi in 3 diverse categorie.

Punti Avventura
In fase di stesura dell'avventura il master stabilisce quanti punti valga ogni decisione critica. Ogni volta che si incorre in un scelta da cui può dipendere la sorte del gruppo, ogni volta che ci si trova di fronte ad un enigma da risolvere, ogni volta che con il proprio comportamento si determina l'andamento dell'avventura molto probabilmente le nostre azioni determineranno l'assegnazione o, talvolta, la sottrazione di punti. Non dovete comunque giocare pensando a quanti punti guadagnerete o perderete con determinate decisioni, basta come al solito che vi immedesimiate nella situazione che avete di fronte e cercate di trovare la soluzione migliore per il vostro personaggio (è molto più facile pensare a cosa è meglio per noi che pensare in termini di punti ).
Vi ricordo che è previsto un -2 per chi muore durante l'avventura.

Punti Master
I Punti Master sono quelli non previsti a priori, ma che il master può assegnare a sua discrezione durante l'avventura. Azioni pregevoli, soluzioni geniali, idee brillanti che facilitino la vita dei personaggi, possono portare all'assegnazione di punti. Allo stesso modo errori grossolani o estemporanee cadute nell'interpretazione possono generare dei malus.

Punti Interpretazione
Come ripeto ogni anno, questo è l'aspetto più importante che bisogna tenere a mente. Il Gioco di Ruolo è la cosa più importante durante una sessione di Dungeosn and Dragons, determina la buona riuscita di una giornata e il divertimento di tutti. Per sottolineare questa importanza, per l'interpretazione del proprio personaggio vengono assegnati da 0 a 3 punti (e vi assicuro che nel computo finale del torneo 3 punti in più o in meno possono essere molto pesanti).
L'avventura del PF2006 prevede personaggi molto particolari e di conseguenza un diverso approccio nel gioco di ruolo. Alla prima vista delle schede sicuramente penserete che questa volta il compito dell'interpretazione sarà più semplice che negli anni passati (immedesimarsi in un beholder o in una spada non è certo una passeggiata). Ma fate bene attenzione, i personaggi di questa avventura nascondono insidie ben più subdole di quelle rappresentate da un PG di una razza stravagante gettato in un piano di esistenza inconcepibile. Ricordatevi sempre una cosa, chiudete gli occhi e immaginate di essere lì, fare quelle cose, incontrare quelle persone. Solo così vivrete realmente l'avventura e contribuirete a trasformare il PF2006 in qualcosa di memorabile.

torna in cima