Il Pisquano Fantasy 2006 ha segnato una svolta. Inanzitutto è stata la prima edizione in cui si è giocata un'avventura preparata da me e non scaricata da internet. In secondo luogo è stata un'avventura decisamente fuori dagli schemi, il tentativo (credo riuscito) di portare il fantasy nel mondo reale che conosciamo. Ora ripenso con piacere e soddisfazione (per il risultato ottenuto) alle lunghe ore passate davanti al pc tra articoli e dati cercati sulla rete, schemi e mappe di musei, aeroporti e piramidi, itinerari tracciati su mappy per calcolare i giusti tempi dei viaggi in gioco e alle pedalate in cyclette ascoltando valanghe di .mp3 per scegliere le musiche di accompagnamento. Per non parlare del viaggio a San Leo e la visita con blocchettino per gli appunti e macchina fotografica per immortalare tutti i particolari (incoraggiato dall'entusiasmo di Cri che già aspettava la nostra piccola Elisa, ancora un esserino di pochi centimetri e già testimone della follia del padre).
Il Pisquano Fantasy è anche questo ed è bellissimo vedere che tutto questo contribuisce alla buona riuscita di una bella giornata passata con gli amici.

Quest'anno come tutti sapete ho pochissimo tempo a disposizione e sicuramente sarebbe stato più comodo trovare un'avventura pronta, ma dopo il Pisquano Fantasy 2006 sarebbe stato difficile e probabilmente deludente tornare indietro. Quindi ho deciso di provarci e, anche se il buon senso mi gridava di lasciar perdere, ho deciso di scrivere l'avventura del PF2007.
Dopo la svolta dell'anno passato ho deciso ancora una volta di creare un'avventura particolare che si discosti dai canoni classici del D&D. Niente a che vedere con il PF2006 ovviamente, una nuova ambientazione e nuovi personaggi (sicuramente atipici).
So benissimo che quando si scrive una cosa del genere si corre il rischio di scontentare qualcuno. A qualche giocatore potrebbe non piacere quell'ambientazione o quel tipo di personaggio. Se così fosse chiedo venia anticipatamente, ma sappiate fin da adesso che sicuramente io ci avrò messo del mio meglio.

Per quanto riguarda la storia anche questa volta non posso anticipare nulla per non rovinare la sorpresa.
Mi limiterò a riportare una breve presentazione che sia rappresentativa, senza svelare nulla.

Un'ombra scura è calata su tempi già bui.
Una coscienza malevola che alimenta segreti, sospetti e inganni.
Un gruppo di personaggi molto diversi tra loro viene inviato ad indagare.
Si tratta di cupa superstizione che attanaglia menti bigotte o veramente c'è una presenza diabolica che trama nell'ombra?
Cosa dovranno affrontare i protagonisti di questa indagine quando verranno messi a nudo i loro più oscuri segreti?
Carne e sangue, oscuri personaggi, segreti inconfessabili, quest'anno un Pisquano mai così cattivo vi porterà a scoprire...