Home Avventura Regolamento Iscrizione PF2008 Link Banner Forum Disclaimer Contatti

 

Negli ultimi anni ho sempre insistito con forza sull'importanza del gioco di ruolo sia per il divertimento che per la vittoria finale. Devo dire che i risultati sono stati eccellenti, le ultime edizioni del Pisquano Fantasy sono state caratterizzate da giocatori completamente immersi nella parte del proprio PG con livellamento verso l'alto della qualità del gioco di ruolo. Ferma restando l'importanza di tale aspetto che continuo a ritenere quello fondamentale sia per il divertimento che per la buona riuscita del torneo, va considerato anche un secondo aspetto quello dei punti assegnati per l'avventura. Verissima l'importanza del gioco di ruolo, ma soprattutto nelle ultime edizioni dove il livello dei giocatori è stato quasi equivalente, hanno fatto la differenza le scelte e le intuizioni in fase di avventura. Dico questo perchè mi è capitato di sentire commenti di giocatori che ritenevano che un player meritasse una posizione più alta nella classifica finale rispetto ad un altro perchè, secondo la loro opinione, aveva interpretato meglio il suo PG. Ricordate, il gioco di ruolo è fondamentale (e come potrebbe non esserlo visto che è il fulcro), ma da solo potrebbe non bastare per raggiungere la vittoria.
Ecco dunque i criteri secondo i quali vengono calcolati i punteggi dei giocatori per definire la classifica finale.

Punti avventura
In fase di stesura dell'avventura il master stabilisce dei punti fissi assegnandoli a enigmi, soluzioni, scelte fatte in situazioni critica. Uno o più punti possono essere previsti per determinate azioni o scelte che vengono effettuate nel corso dell'avventura. Allo stesso modo il master può aver previsto che determinati errori comportino la perdita di punti. Il consiglio resta comunque quello di non fare troppi calcoli nel timore di sbagliare e perdere punti. Cercate invece di pensare a quale scelta farebbe il vostro personaggio e se una certa azione potrebbe portarvi benefici o penalizzazioni. In questo modo inanzitutto vi divertirete di più senza tanti patemi d'animo e in ogni caso sarà più probabile che le vostre scelte siano quelle più giuste.
Da quest'anno la morte del personaggio comporta una penalità di 1 punto (a differenza dei 2 delle passate edizioni). Questo perchè la morte prematura del PG comporta anche la perdita della possibilità di guadagnare altri punti nella parte successiva dell'avventura e un malus di 2 punti sarebbe forse troppo penalizzante. D'altra parte in alcuni casi particolare previsti dal master la morte del PG potrebbe non essere penalizzata (o addirittura premiata).

Punti Master
Nel corso dell'avventura il master assegna dei punti (o delle penalità) a sua discrezione nel momento in cui giudica che particolari azioni, idee o scene di gdr siano particolarmente meritevoli (o deprecabili). E' importare essere sempre concentrati perchè una leggerezza o un comportamento che vada contro quello che è il carattere di un personaggio possono facilmente decretare una penalizzazione che potrebbe essere pesante nel computo finale del torneo. Per capirci, una singola battuta o azione che vada contro quello che è l'allineamento o il background di un personaggio non pregiudicherà il giudizio generale sul gdr di un player, ma potrebbe essere penalizzata con un meno (-) che invaliderà parte dei punti Interpretazione (vedi id seguito) eventualmente guadagnati (per capirci con chi era presente nella passata edizione un "chi è Lo Willard?" non pregiudica il giudizio globale sul gdr di un giocatore, ma un meno (-) lo merita, quindi tanti "chi è Lo Willard?" possono azzerare o rendere negativi i Punti per l'interpretazione).

Punti Interpretazione
Per assicurarsi i 3 punti in palio bisogna curare tre differenti aspetti del gdr.
- Interpretazione dell'allineamento: ogni personaggio ha un proprio allineamento che va rispettato nel momento che ci si trova a decidere il da farsi o a rapportarsi con PG e PNG.
- Interpretazione del personaggio: ogni personaggio oltre che dall'allineamento è caratterizzato da un proprio background che ne descrive dettagliatamente il carattere, le idee, la storia, gli ideali. L'allineamento delinea solo marginalmente quello che è il carattere di un personaggio. Personaggi con lo stesso allineamento e background diversi potrebbero comportarsi in maniera molto differente in situazioni particolari, fate dunque attenzione e ricordatevi di immedesimarvi.
- Gioco di Ruolo: giocare di ruolo significa immedesimarsi completamente nella situazione in cui ci si trova, significa parlare come si farebbe nel mondo in cui si svolge l'avventura, significa rivolgersi ai propri compagni con i nomi dei loro PG, significa dialogare con i PNG in prima persona pensando a chi si ha davanti, significa farsi guidare o condizionare dalle passioni e dalle emozioni del proprio PG. E ovviamente vietato parlare di punti ferità, tiri salvezza, parlare in terza persona, ecc... (credo che sappiate tutti di cosa sto parlando).
- Un'ottima interpretazione che abbia meritato punti in tutti e tre gli aspetti del gdr potrebbe anche essere premiata con un punto ulteriore che decreti che un giocatore, a parità di gioco di ruolo, abbia comunque dato qualcosa in più al suo personaggio.

 

 

 

Argonath - Le Colonne dei Re

 

Tutto il materiale presente in questo sito è © Copyright dei rispettivi proprietari. Pubblicazione amatoriale, intesa al solo scopo d'intrattenimento